0510218027
info@exquisito-goodfood.it
Search

I TRE VOLTI

Exquisito GoodFood nasce dall’unione di tre modi di amare il cibo. Tre amici che hanno deciso di mettere a fattor comune non solo questa passione, ma anche le proprie competenze specifiche per permettere ad Exquisito di nascere e di strutturarsi.

Lavoriamo per voi. Per sorprendervi scovando prodotti straordinari. Per farli arrivare nei vostri ristoranti preferiti e nelle vostre boutique gastronomiche.

Fabrizio, Marco e Daniela

Mangiare è necessario.
Mangiare intelligentemente è un’arte.
(F. de La Rochefoucauld)

GoodFood
Chef at home

CHEF@home

CHEF@home nasce per te che vuoi restare a casa e sorprendere i tuoi amici. Niente cibo pronto: noi ti portiamo direttamente LO CHEF. Per una serata speciale ed esclusiva. Proprio come te. L’eccellenza. Senza compromessi.

“Gioca sempre per il nome scritto davanti alla maglia e loro ti ricorderanno per il nome che c’è dietro.” (T. Henry)

Produttori

C'è un'Italia che non si ferma: è quella dei piccoli produttori artigianali. Li abbiamo cercati, trovati e ora siamo al loro fianco per farveli conoscere. La lentezza in un mondo veloce. Il rispetto delle stagioni e della natura. I sapori di una volta. Le tecniche antiche e quelle innovative. Le eccellenze che abbiamo selezionato per voi. Direttamente nei vostri ristoranti del cuore, nelle vostre boutique gastronomiche preferite, nelle vostre enoteche di fiducia.

“Ho gusti semplicissimi. Mi accontento solo del meglio.” (oscar wilde)

Problem Solving Menu

Non esiste solo il cibo. Non esistono solo gli chef. Esistono anche tutti i piccoli problemi e le necessità legate alle attività con cui entriamo in contatto, sia come fornitori che come clienti. Ed esistono tante opportunità che spesso non vengono prese in considerazione perché non si hanno i giusti riferimenti. Noi abbiamo riunito insieme un menu di professionisti. Li abbiamo utilizzati prima per noi per comprendere meglio le loro competenze e solo dopo li abbiamo scelti. Per voi.

“Mi chiamo wolf. Risolvo problemi.” (Pulp Fiction)